Con una spesa di 70 Euro la spedizione è gratuita, lo sapevi? Solo per spedizioni in Italia
Giorgio Ravasio

Crespi d’Adda

Google Translate:

La città del lavoro proficuo, dell’utopia sociale e della metafora architettonica
Questo è un viaggio dentro una aspirazione industriale e alle origini di una utopia, in fondo ad una storia di macchine e di formiche, di ostinazione e di illusioni, di presunzione e di fatiche disumane.

È il resoconto della testarda volontà di un uomo ricco, autoritario, ostinato a portare avanti i suoi sogni e di suo figlio che cercherà di realizzarli compiutamente.
È la vicenda del luogo che doveva diventare, all’inizio di questa storia, nel 1876, un modello ideale ma che si è trasformato in una miraggio irraggiungibile, nel segno evidente di una decadenza prematura e ineluttabile.
È l’appassionante cronaca dell’ascesa di un sogno e del declino di una ambizione.
È la storia di Crespi d’Adda come nessuno ve l’ha mai raccontata.

 16,00

Non disponibile

Sommario
1 – Introdursi
2 – Perdersi e ritrovarsi a Crespi d’Adda
3 – La fabbrica estinta e l’archeologia del lavoro
4 – Per una visita consapevole del villaggio operaio
5 – Simbolismo iconografico della metafora architettonica
6 – Prospettive e (de)gradazioni
7 – Dardi bibliografici

Informazioni aggiuntive

Peso300 g
Dimensioni22 × 14 cm
Autore

Editore

Anno

ISBN

9788862083331

Pagine

188

Legatura

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Crespi d’Adda”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…