Con una spesa di 70 Euro la spedizione è gratuita, lo sapevi? Solo per spedizioni in Italia

La Civiltà dei bergamini. Un’eredità misconosciuta

La Civiltà dei bergamini.Un'eredità misconosciuta. La tribù lombarda dei malghesi tra la montagna e la pianura dal quattordicesimo al ventesimo secolo.
Michele Corti
Centro Studi Valle Imagna  / 2014
Pagine 461 : Fotografie b/n
Formato : Brossura

 20,00 IVA inclusa

Non disponibile

COD: 0024 Categorie: , Tag: , ,

La civiltà dei bergamini. Un’eredità misconosciuta.
Una tribù lombarda di malghesi tra i monti e il piano dal quattordicesimo al ventesimo secolo.
Con questa sua originale e sorprendente ricerca sui bergamini o malghesi l’autore Michele Corti apre una pagina che era sin qui ben poco conosciuta anche al pubblico più attento e interessato alla riscoperta della storia e delle civiltà delle Alpi.
Se sono sfuggiti, ovvero sono stati sottovalutati da tanti studiosi della società e dell’economia pre-industriale, ciò si deve al fatto che non rientravano negli schemi della scienza economica e sociale dei secoli XIX e XX, tutta legata all’idea che, nel bene e nel male, prima e al di fuori dell’industrializzazione contassero soltanto la volontà padronale e la proprietà terriera.
Alla base delle imprese zootecniche e casearie dei bergamini, grandi allevatori e produttori di formaggi, c’erano invece in primo luogo la solidarietà familiare, un capitale mobile, il bestiame, e il patrimonio immateriale costituito da una competenza tecnica in campo caseario custodita e tramandata in famiglia.
Con i loro stagionali spostamenti dalle Alpi alle pianure, e anche con i frequenti cambi di luogo delle loro soste invernali in bassa quota, i bergamini sono stati un fattore di relazione tra la società delle terre alte e quelle delle pianure, facilitando così scambi di idee e di esperienze.
Il volume è riccamente illustrato anche con immagini inedite del celebre etnografo svizzero Paul Scheuermeier.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni24 × 17 × 1 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Civiltà dei bergamini. Un’eredità misconosciuta”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.