Con una spesa di 70 Euro la spedizione è gratuita, lo sapevi? Solo per spedizioni in Italia

Le opere della MIA , l’istruzione

Chi l’ha detto che l’istruzione gratuita è un’invenzione della modernità? Per cinquecento anni la MlA ha sostenuto finanziariamente l’educazione di centinaia di ragazzi, prima con borse di studio, poi istituendo vere e proprie scuole. Una ‘specializzazione dell’assistenza’che stupisce per forza e continuità, tanto che la MIA ha avuto, fino alla fine del Settecento, un ruolo importante nel sistema scolastico cittadino. Tutto nacque nel lontano 1337, quando un maestro, Lorenzo de Apibus, obbligò pertestamento la MIA a destinare ogni anno una somma per aiutare negli studi alcuni ragazzi poveri. Uno sguardo retrospettivo mostra che Bergamo fu una città di alta cultura, ben provvista di scuole e d’insegnanti. La MIA seppe inserirsi in questa vocazione originaria della città, agendo soprattutto nell’ambito dell’insegnamento superiore e, per un certo periodo, della formazione del clero.

 6,00

Disponibile su ordinazione

INDICE
Preambolo. Un maestro in punto di morte
1. Il sistema scolastico medievale / 2. La rivoluzione scolastica duecentesca / 3. La scuola del comune
4. Per una geografia della cultura scritta a Bergamo / 5. Quanti e quali maestri? Cultura e ceto dirigente
6. Lorenzo de Apibus e le borse di studio per scolari poveri
SCRIVERE NEL MEDIOEVO
7. Ma chi erano gli studenti poveri? / 8. Confraternite e istruzione: specializzazione dell’assístenza
9. In odore di eresia… / 10. Da scuola a collegio. Da chierici a laici
I LUOGHI DELLA CULTURA E DELL ISTRUZIONE  A BERGAMO
Per saperne di più

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso250 g
Dimensioni22 × 18 cm
Editore

Collana

N.° Collana

Anno

Pagine

75

Illustrazioni

Legatura

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le opere della MIA , l’istruzione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…