Con una spesa di 70 Euro la spedizione è gratuita, lo sapevi? Solo per spedizioni in Italia
Andrea Moltrasio, Claudia Zilioli

UBI bye bye

Google Translate:

“…Ci sembra necessario spiegare perché abbiamo deciso di fare questo scritto sul processo che ci ha coinvolto per nove anni della nostra vita.
Innanzitutto, per riportare un po’ di verità nella storia della Banca, per non dimenticare il ruolo che la Banca Popolare di Bergamo prima, UBI in seguito, ha svolto per lo sviluppo economico e sociale della città. E anche per raccontare come ci si può trovare coinvolti da un giorno all’altro in una vicenda processuale che – a diversi livelli di gravità cambia la prospettiva. E non essere in un romanzo di Simenon ma nella vita reale.
L’altro aspetto è la particolarità della nostra situazione, Claudia si è trovata come avvocato a difendere Andrea per un certo periodo e quindi a fare da tramite nella spiegazione del funzionamento del processo penale alla persona con la quale ha condiviso la vita.
Di interesse più generale è chiarire alcune caratteristiche del sistema giustizia e cosa succede quando si rimane implicati in un ingranaggio, in specie in un procedimento che coinvolge più persone e al quale viene subito dato rilievo dai giornali locali e nazionali. In particolare, quali sono stati per noi i tempi e le possibilità di uscire da questo teorema giudiziario quando ormai si era messo in moto. …”

 15,00

3 disponibili (ordinabile)

COD: 1799 Categorie: , Tag: ,
SOMMARIO
INTRODUZIONE – Claudia Zilioli e Andrea Moltrasio
CREDI NELLA GIUSTIZIA? – Claudia Zilioli
UBI BANCA: LA STORIA BREVE, IL PROCESSO, LA FINE – Andrea Moltrasio
– Assaggio d’inferno
– La costruzione di una passione civile
– La Banca Popolare di Bergamo
– Capitalismo degli stakeholders o capitalismo
degli shareholders?
– 2003-2006: dalla Banca Popolare di Bergamo a Ubi
–  Centrobanca (2011-2013)
– Ubibanca (2007-2011)
– L’anno prima dell’Assemblea, il 2012
–  Le associazioni, il precedente della Banca Popolare di Milano, la fine delle Popolari
–  Le discussioni tra gli amministratori nella seconda parte del 2012: la Commissione Zanetti
–  Gennaio 2013: si avvicina l’Assemblea
– Febbraio 2013: la preparazione di una lista del Consiglio
– Marzo 2013: l’annuncio della lista
– Aprile, il mese dell’Assemblea del 20, sabato
– Maggio-giugno 2013, schermaglie consigliari
– L’intervista del 28 giugno 2013
–  Lo scontro: la lettera della minoranza, la reazione del Consiglio
–  La riforma della governance, autunno 2013
– Perquisizioni in Ubi, 14 maggio 2014
– Giugno-Luglio 2014, le settimane successive
– Autunno 2014: avvio del Meccanismo di Vigilanza Unica
–  Gennaio 2015
– Lunedi 19 gennaio 2015: l’annuncio della  fine di Ubi come Banca Popolare
– Il Decreto 10 febbraio 2015 della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo
– Primavera-Autunno 2015
– Anno 2016
–  I soci diventati «azionisti» si organizzano in patti
– L’Assemblea del 2016
– Il 25 luglio 2016
– Autunno 2016, acquisizione delle Good Banks, Fit & Proper
– Un novembre terribile, il teorema della Procura, 2016
– Inizia l’anno 2017
– 2 marzo 2017
– I mesi del 2017 che seguirono
– L’elaborazione di un pensiero strategico per Ubi Banca
– L’anno 2018
– 27 aprile 2018
– L’anno 2019

Informazioni aggiuntive

Peso500 g
Dimensioni15 × 21 cm
Autore

,

Editore

Anno

ISBN

9788877668073

Pagine

244

Legatura

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “UBI bye bye”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.