Il sigaro di Freud

Sigmund Freud muore il 23 settembre 1939.  Privato della cittadinanza austriaca, arriva a Londra un anno prima,accompagnato dalla moglie Martha e dalla figlia Anna.  In quest’ultimo anno, il padre della psicanalisi, già colpito dalla malattia che lo condurrà alla morte, cade in una profonda depressione, che lo condurrà a rivivere in prima persona alcuni dei disturbi da lui stesso studiati, e lottò quotidianamente contro la sua maggiore dipendenza….

Formato : Brossura

 9,80

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

Descrizione

“….poi una sera Martha mi domandò quanti sigari fumavo in un giorno e io risposi timidamente che non tenevo il conto …….e io continuai a fumare fino alla fine ….”

Informazioni aggiuntive

Peso 80 g
Dimensioni 17.5 x 12 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il sigaro di Freud”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *